Vallée d'Aoste Structure
 

Optoacustic vince il premio di miglior start up Valle d'Aosta

.

 

Un nuovo sistema per il monitoraggio della temperatura durante il trattamento dei tumori. E' questa la Startup  che ieri pomeriggio presso l'Aula Magna dell'Università degli studi di Torino, durante la premiazione della settima edizione di Start Cup Piemonte Valle d'Aosta, si è aggiudicata il premio speciale Valle d'Aosta da 7.500 Euro. Presenti l'assessore al lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto, gli assessori di Provincia e Comune di Torino Carlo Chiama e Stefano Gallo, l'assessore alle attività produttive della Regione Valle d'Aosta, Ennio Pastoret e il vice presidente della Camera di Commercio, Daniele Vaccarino.

Il progetto premiato, Optoacustic system for Laser Induced Thermo Therapy, riguarda il trattamento dei tumori e rileva in tempo reale le lesioni metastatiche, con una visualizzazione 3D e con la contemporanea informazione sulla temperatura del tessuto interessato, durante gli interventi di trattamento di ipertermia.

Optoacoustic è una iniziativa di Angelo Ferrario, Maurizio Cucchi, Riccardo Rusconi e Mauro Costantini. Il progetto è rientrato inoltre nei 10 finalisti assoluti, tra i 93 business plan partecipanti al concorso, che durante l'evento conclusivo di ieri hanno presentato i loro progetti ai numerosi partecipanti presenti alla cerimonia.

Anche se non ha gareggiato per il premio speciale Valle d'Aosta, grande risultato anche per il giovane ingegnere aostano Marco Sarteur, che con un impianto che ricava biodiesel dai grassi animali, progetto SBH biodiesel, si è aggiudicato il secondo premio assoluto di 20.000 Euro.

Giunge così al traguardo la competizione promossa dagli atenei piemontesi che ogni anno mette in gara i migliori progetti di impresa innovativi promossa da Politecnico, Università di Torino e Università del Piemonte Orientale e organizzata dai rispettivi incubatori di impresa. La competizione offre l'occasione per trasformare un'idea innovativa in un progetto di impresa. Il montepremi complessivo è di 100mila euro, con premi speciali per l'ICT e per chi sceglierà di insediare la nuova attività a Cuneo, Novara, Vercelli e, novità di quest'anno, in Valle d'Aosta. A far parte del leone, tra le startup dell'edizione 2011, quelle indirizzate al settore della salute e delle energie pulite a riprova che il mondo della ricerca e dell'università si sta applicando in questi settori di grande attualità, per individuare tecnologie d'avanguardia in grado di migliorare le condizioni di qualità di vita.

Complimentandosi con il team vincitore, L'Assessore Regionale alle attività produttive Ennio Pastoret, dopo aver premiato il progetto Optoacoustic , ha dichiarato «tutti i progetti partecipanti alla Start Cup per la Valle d'Aosta risultano di elevata qualità tecnica e propongono interessanti soluzioni innovative. In alcuni casi, come per il progetto Novasis, si è già concretizzato l'insediamento presso la Pépinière di Pont Saint Martin. Ci auguriamo di poter assistere i team proponenti a proseguire nel progetto di creazione e crescita dell'impresa.» Ennio Pastoret ha inoltre espresso grande soddisfazione per i risultati ottenuti nella prima edizione valdostana di Start Cup : «Il nostro è un territorio piccolo e siamo al debutto, perciò non possiamo che essere molto soddisfatti che uno dei nostri 6 progetti sia arrivato nella finalissima dei Top10.»

Vallée d'Aoste Structure, soggetto attuatore dell'iniziativa e gestore delle Pépinières d'Entreprises, ha assistito i proponenti durante le fasi di stesura dei business plan e di presentazione dei progetti. Partendo da 14 idee progettuali nello scorso mese di aprile, dopo una prima scrematura, si è arrivati nel mese di luglio con la valutazione finale di 6 progetti, riguardanti i settori dell'elettronica, della meccanica, dell'ICT, della biomedicina e dei servizi.


 

 PROGETTI FINALISTI PREMIO SPECIALE VALLE D'AOSTA

Nome Progetto

SettoreDescrizione
FotochionometroELETTROTECNICA - ELETTRONICAIl progetto prevede la costruzione di uno strumento, semplice ed economico, finalizzato a misurare la densità  della neve sfruttandone le proprietà  ottiche, attraverso l'inserimento nel manto nevoso di uno o più emettitori di luce per poi andare a misurare l'attenuazione di tale luce
Gelato EspressoMECCANICA- AUTOMOTIVEMacchina innovativa del gelato espresso
L'angolo della creatività SERVIZI - ICTMarket Place ove mettere in relazione i creativi con coloro che si nutrono di creatività, con meccanismi e strumenti innovativi
Optoacustic system for Laser Induced Thermo TherapyBIOMEDICINASistema per la rilevazione in real time delle lesioni metastatiche, con loro visualizzazione 3D ed associata informazione circa la temperatura del tessuto interessato, durante gli interventi effettuati per Laser Induced ThermoTherapy ( LITT )
NOVASIS INNOVAZIONEELETTROTECNICA - ELETTRONICAInnovazione di prodotto e di processo legata alla ricerca industriale e allo sviluppo sperimentale in ambito: Elettronica, Informatica, Optoelettronica, Microelettronica, Microrobotica e Meccatronica
Talenti (s)ContentiSERVIZI - ICTMarket Place ove mettere in relazione talenti (S)contenti e le imprese, con meccanismi e strumenti innovativi

L'iniziativa, promossa dalla Regione Autonoma Valle d'Aosta, Assessorato alle attività produttive, Direzione assistenza alle imprese, ricerca, qualità e formazione professionale, è realizzata nell'ambito del progetto di Animazione Territoriale di Carattere Economico finanziato dal Programma operativo FESR Competitività Regionale 2007/2013. L'attuazione del progetto è affidata a Vallée d'Aoste Structure in qualità di soggetto attuatore e in collaborazione con l'I3P di Torino.

Alla sua settima edizione Start Cup Piemonte vanta già numeri da copertina. Il concorso nasce nel 2005, con 108 idee presentate e 44 che si sono concretizzate in business plan. Negli anni successivi c'è stato un incremento costante, fino alle 158 idee e ai 55 business plan del 2009. Nel 2011 le idee presentate sono state ben 263, con 420 proponenti coinvolti. Tra queste sono arrivati alle fase finale ben 93 business plan che sono poi stati selezionati da un team di tecnici e professori in base alla validità tecnologica e imprenditoriale.


 

 I PREMI:1º classificato, 25 mila euro: KITHER, è l'iniziativa di un team di ricercatori e manager che punta allo sviluppo e alla produzione di farmaci contro il cancro e le patologie croniche. Sono già stati depositati due brevetti e l'obiettivo dei nuovi farmaci e quello di superare i problemi di "resistenza" dei pazienti alla terapie prolungate.

Al primo classificato anche un'altra possibilità. Il fondo di Venture Capital Piemontech, creato da Fondazione Torino Wireless per supportare lo sviluppo dell'innovazione in Piemonte, si impegna a investire 300mila euro per sostenere la neo-impresa.

2º classificato, 20 mila euro: SBH-BIODIESEL, un rivoluzionario sistema in grado di ricavare biodiesel dal grasso degli animali o da oli vegetali di cui si riesce a sfruttare il 99% della massa. Il procedimento attuale è antieconomico, ma il sistema messo a punto da Biodiesel sfrutta tutte le potenzialità della materia prima e la trasforma in vettore per energia o direttamente in energia termica o elettrica.

3º classificato, 15 mila euro: SAFEN, un sistema che consente di evitare le perdite energetiche dovute a processi di riduzione di pressione nelle reti ad aria compressa all'interno degli stabilimenti. Il risparmio massimo di energie che si ottiene con questo "pneumotrasformatore" è del 60%.

Si sono classificati al 4º posto a pari merito MEDALLCARE e OHIKIA.

Queste Start up potranno partecipare alla fase nazionale: appuntamento per loro a Torino a novembre per il Premio Nazionale per l'Innovazione - PNI, la "coppa dei campioni" dei progetti di impresa nati in ambito universitario per quest'anno, in occasione dell'anniversario del 150° dell'Unità d'Italia, è organizzata in collaborazione con un altro concorso di progetti d'impresa, Working Capital, nell'ambito di Esperienza Italia 150.

PREMIO ICT è andato a ARRU, un'applicazione di realtà aumentata per smartphone che funziona da "navigatore" all'interno di spazi chiusi come ospedali, fiere e musei, basandosi sui marcatori disposti nell'ambiente. Sono stati anche assegnati i premi di insediamento, del valore di 7.500 euro che puntano a favorire la nascita di nuove imprese sul territorio.

PREMIO CUNEO offerto da Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, ha premiato DIXIT, un sistema di gestione coordinata delle immagini nei referti medici che consente di velocizzare il processo di validazione dei nuovi farmaci e la messa a punto di nuove cure a favore dei pazienti.

PREMIO VALLE D'AOSTA è stato assegnato a OPTOACUSTIC per il monitoraggio in 3D dei tessuti durante il trattamento di particolari patologie tumorali.

PREMIO UN.I.VER. di Vercelli, è andato a BE LOGIC, che ha messo a punto una procedura per l'archiviazione e la gestione degli archivi di aziende, enti pubblici e studi professionali.

PREMIO NOVARA è stato assegnato a EPINOVA che sviluppa tessuti epidermici sia per i modelli di tessuto umano nei test di laboratorio sia per le applicazioni ospedalieri come l'autotrapianto o la cura delle ulcere e delle ustioni gravi.

Per ulteriori informazioni:

Struttura Valle d'Aosta s.r.l.

Pépinière d'Entreprises Espace Aosta

Via Lavoratori Vittime del Col du Mont, 24

11100 Aosta

tel 0165.305531 fax 0165.305540

innovazione@svda.it                        http://www.i3p.it/start-cup